“Vorrei laurearmi ma lavoro”: 3 cose che devi assolutamente sapere

Benvenuto in questo nuovo articolo del blog e tieniti pronto a mettere in dubbio tutto ciò che finora hai ritenuto giusto sull’Università e sul conciliarla con lo studio e le altre aree della tua vita.

(eh sì, mi piace essere schietto e mettere subito le cose in chiaro!)

In questo articolo, in particolare, voglio rispondere ad una delle domande che molto spesso gli studenti universitari lavoratori mi fanno, e cioè:

Vorrei laurearmi ma lavoro: cosa devo fare e cosa NON devo fare?”

E voglio farlo rivelandoti 3 cose che devi assolutamente sapere se è esattamente questa la strada che vuoi percorrere.

Ignorarle è a tuo rischio e pericolo!

conciliare studio lavoro vita privata

“Vorrei laurearmi ma lavoro”: la prima cosa che devi assolutamente sapere!

vorrei laurearmi ma lavoro non e facile

Se vuoi laurearti ma lavori e sei deciso, determinato, sicuro che sia questa la strada che vuoi effettivamente percorrere, la prima cosa che devi conoscere per evitare di farti male all’Università e non solo, é che laurearsi lavorando NON è per niente facile.

Fidati, te lo dice uno che è riuscito a laurearsi in economia lavorando.

Lo so: nessuno ha il coraggio di dirtelo, come nessuno ha il coraggio – né le competenze, a voler essere sinceri – di indossare una giacca rossa, fare video mettendoci la faccia e dire agli studenti lavoratori realmente le cose come stanno.

Te lo dico io una volta per tutte.

E’ un bagno di merda.

In cui per giunta, ti sei buttato senza saper nuotare (non che sia colpa tua, per carità, ma perché nessuno te lo ha mai spiegato).

Quindi: se sei debole di stomaco, se ti piace la vita facile, ti prego.

Risparmiati di lavorare e studiare, perché proprio non fa per te.

Molti mi dicono:

“Eh, ma io SO già abbinare più cose insieme. Riesco a:

  • organizzarmi
  • stare col mio partner e prendermi cura di lei/lui;
  • preparare da mangiare;
  • pulire casa – con annessi e connessi;
  • ho dei figli che accudisco;
  • faccio sport;
  • dedico tempo ai miei hobby;
  • mi prendo cura dei miei genitori anziani;
  • faccio la spesa ed altre importanti commissioni.

E tantissimo altro ancora”.

Bene, bravo/a!

Fai tantissime cose.

Ma il fatto che tu abbia sviluppato una capacità di mettere queste diverse cose tra loro NON significa automaticamente che riuscirai a lavorare e studiare contemporaneamente.

Capire come laurearsi lavorando NON è una cosa intuitiva, facile ed accessibile immediatamente per tutti.

Proprio no.

E questo perché…

Laurearsi lavorando sta ad un livello di difficoltà proprio diverso

Un livello che spesso ti richiede proprio di sacrificare tutte le cose che ti ho elencato prima e che già molti studenti lavoratori sanno già fare per concentrarsi solo sullo studio e il lavoro.

(a meno che tu non abbia già assimilato tutte le strategie che hanno permesso a me e ad Attilio – che, se non lo conosci, è il mio socio che è riuscito a laurearsi in giurisprudenza lavorando full time – di far esplodere la nostra media all’Università e di laurearci velocemente e con voti alti da studenti lavoratori. Le trovi all’interno del Sistema Laurearsi Lavorando, e la buona notizia è che puoi impadronirtene anche tu accedendo al Sistema da qui!)

Lavorare e studiare è come una leva militare: ti forgia lo spirito, ti rende un valoroso guerriero.

Noi stessi oggi riusciamo a sostenere molte delle difficoltà e dello stress, sia emotivo che fisico, che dobbiamo affrontare gestendo due progetti imprenditoriale, collaboratori sotto di noi, collaborazioni con aziende italiane esterne in qualità di consulenti, e tutto il resto della nostra vita grazie al fatto che eravamo studenti lavoratori.

E, in realtà, non abbiamo mai smesso di esserlo.

Ma non è un cammino per “la maggior parte” di studenti

Io, per esempio, ho vissuto sulla mia pelle che significa mettere insieme lo studio col lavoro e tutto il resto, sono riuscito a laurearmi in economia con 105 su 110, anche se avevo la metà del tempo rispetto a tutti i miei colleghi.

E ti posso assicurare che la vita in quei 3 anni – sì, mi sono laureato in tempo – NON è stata per niente una passeggiata sulla spiaggia.

Ma, al contrario, una bella strada di campagna piena di voragini, buche e per giunta in salita.

Capiscila!

Apri gli occhi e fai molta attenzione.

E ti prego: risparmiati la favoletta che qualche studente che riesce a lavorare e studiare avendo un minimo di risultati ti ha potuto raccontare, e cioè che “basta sapersi organizzare!”.

Ahahahah mi fa ridere ‘sta cosa.

Smettiamola, su!

Dare qualche esame con qualche voto discreto NON significa lavorare e studiare e fare entrambe le cose bene.

Non prendiamoci in giro.

Bisogna farsi il culo quanto uno stadio di calcio per avere ottimi risultati.

E anche se te lo fai, non è neanche detto che riesci a farcela!

E se continui capirai il perché.

conciliare studio lavoro vita privata

“Vorrei laurearmi ma lavoro”… ok, ma sappi che NON è per tutti!

La seconda cosa che devi sapere è che laurearsi lavorando NON è per tutti.

Eh già.

NON è per tutti perché richiede delle volontà, una voglia di mettersi in gioco, un’ambizione, una determinazione fuori dal comune.

Proprio perché come ti dicevo NON è una strada facile, molti gettano la spugna, rinunciano, non riescono a sostenere il peso di conciliare insieme studio, lavoro e vita privata, sentendosi continuamente stressati.

Sconfitti.

E, molte volte, delusi.

Magari anche per te è così.

Per i risultati che non riesci ad ottenere.

Perché dopo mesi e mesi di studio vai all’esame, ti viene fatta una domanda, non ti ricordi una determinata risposta che – mannaggia a te! – sai di aver studiato ma sei troppo emozionato in quel momento che vai nel pallone, fai scena muta e vieni rimandato.

Esatto, RIMANDATO!

Dopo mesi e mesi di studio.

Oppure ti può capitare di essere particolarmente stanco dopo un’intera mattinata di studio, vai al lavoro il pomeriggio e c’è il tuo datore di lavoro che inizia a farti una serie di questioni su una cosa che ti è sfuggita o che hai dimenticato.

O magari l’hai fatta, anche in modo eccellente, ma non era esattamente come la voleva lui.

E da qui è nata una situazione di scontro che tu hai vissuto con così tanto nervosismo che poi stacchi dal lavoro, torni a casa, ti rimetti sui libri, e anziché concentrarti e pensare solo a ciò che stai leggendo, pensi continuamente alla faccia del tuo capo che si lamenta di te giudicandoti come una persona “poco attenta al lavoro che fa”.

E addio concentrazione!

E se poi sei uno che sta provando a laurearsi lavorando full time è ancora più difficile.

>> Anche noi abbiamo vissuto le stesse situazioni, fino a quando non abbiamo imparato a gestire le relazioni con i nostri datori di lavoro al meglio tanto da farli smettere di esserci d’intralcio e diventare nostri alleati pronti a giocare a nostro favore. Ti spieghiamo cosa devi fare per avere gli stessi risultati all’interno del Sistema Laurearsi Lavorando – clicca qui per accedere! <<

Quindi:

Ti ritroverai durante il tuo percorso da studente lavoratore ad affrontare tutta una serie di sfide difficili

E mi sorprenderei se, in mezzo a tutto sto macello, non ti sentissi almeno un pò demotivato e solo.

Ma perché solo?

Perché devi sapere che, se non te ne sei già reso conto perché sei tu stesso uno studente lavoratore o lo sei stato o conosci qualcuno che lo è, uno studente che studia e lavora può essere capito SOLO e SOLTANTO da un altro studente che fa la stessa cosa.

Punto.

Non ci si muove da qui.

La maggior parte delle persone che ti sta intorno cercherà di ostacolare in tutti i modi possibili uno studente lavoratore, e questo semplicemente perché lui compie azioni ed è pronto a sostenere il peso di cose che gli altri non sarebbero disposti a fare.

Che altri – leggi attentamente – NON sarebbero disposti a fare.

Ti faccio un esempio:

Non appena i tuoi genitori vengono a sapere che oltre al lavoro vuoi pure laurearti, saranno felici ed entusiasti per te e per questa scelta.

E ti sembreranno essere subito dalla tua parte.

Ma appena inizieranno a NON arrivare i primi risultati, saranno i primi a dirti “sai, forse dovresti mollare”, “forse non è la tua strada” oppure “forse hai esagerato nel pensare che potevi conciliare lo studio col lavoro”.

Iniziano a criticarti, attaccarti, e tu dici “Ma come cazzo è possibile che prima sembravate essere dalla mia parte e ora mi rompete la uallera ogni santo giorno???”

E capirai, proprio nel momento in cui avevi invece bisogno del loro aiuto, di non essere capito.

Questo è precisamente il motivo per cui lavorare e studiare NON è per tutti.

Ma passiamo alla terza cosa…

“Vorrei laurearmi ma lavoro”… sì, ma senza gli strumenti giusti rischi di farti veramente male!

vorrei laurearmi ma lavoro strumenti giusti

La maggior parte di studenti lavoratori iniziano il loro percorso veramente da soli.

Iniziano senza avere degli strumenti in grado di aiutarli durante il loro percorso universitario.

E questa cosa non mi sorprende!

Prima che arrivassimo noi, uno con la giacca rossa e uno con la giacca nera, non c’era veramente nessuno che si prendesse la briga e fosse in grado di spiegare agli studenti lavoratori come stanno veramente le cose.

Spiegandogli – e questa è la cosa più importante – come dare più esami con voti più alti, come conciliare studio, lavoro e vita privata in modo efficace, dandogli degli strumenti testati, collaudati e soprattutto pratici, per iniziare fin da subito col piede giusto, evitare tutta una serie di errori che è normale fare durante tutto il proprio percorso.

E, soprattutto, che NON è possibile basare la propria carriera universitaria sulla speranza che quello che fanno sia giusto e porti un risultato!

Ma che devono aumentare fin da subito ed esponenzialmente le probabilità di fare le cose bene.

Questa sì che è tutta un’altra storia!

E fare le cose bene se studi e lavori significa acquisire tutte quelle armi già perfezionate e pronte che ti permetteranno di mettere insieme il lavoro con lo studio, avere in entrambe le aree risultati eccellenti senza impazzire evitando di:

  • NON avere mai tempo per sé stessi;
  • NON riuscire a studiare perché sei stanco, deconcentrato e ti senti indietro rispetto a tutti gli altri tuoi colleghi di corso;
  • NON riuscire a prendere mai i voti che vorresti avere, anche se ti impegni e cerchi di dare il massimo nello studio;
  • NON essere sereno quando ti metti a studiare perché mettere insieme lo studio col lavoro ti causa problemi con i genitori, gli amici e il partner che ti vanno contro anziché capirti e aiutarti a gestire tutto e bene.

A cui si aggiungono altre conseguenze negative che sei costretto a vivere.

Solo padroneggiare gli strumenti giusti ti salverà da questo e molto altro.

conciliare studio lavoro vita privata

“Nicola, ma questi strumenti esistono? Dove li trovo?”

Sì, esistono.

E io e Attilio siamo pronti a metterli a tua disposizione per permetterti di dare il meglio all’Università evitandoti tutti quegli errori che noi stessi abbiamo fatto al posto tuo.

In particolare, abbiamo creato un vero e proprio Sistema step by step articolato a blocchi, che abbiamo utilizzato su di noi e che ha permesso a me di laurearmi in tempo con 105 su 110 avendo già finito le materie sei mesi prima della data prevista per la sessione di laurea.

E ad Attilio di laurearsi con 110 e lode in Giurisprudenza lavorando anche a tempo pieno, avendo lavorato per tutti e 5 anni della sua laurea magistrale – e fare lavori tipo l’agente assicurativo andando in giro per 9 ore al giorno bruciando gasolio e chiudendo contratti da migliaia e migliaia di euro.

Lo stesso sistema oggi ci permette di:

  • gestire a meno di trent’anni due diversi progetti imprenditoriali;
  • collaborare in ruoli di spessore per altre importanti aziende italiane;
  • gestire diversi collaboratori sotto di noi;
  • fare un LIVE al giorno;
  • pubblicare un video al giorno su Youtube;
  • pubblicare articoli su questo Blog ma curando, contemporaneamente, altre rubriche (tra cui quella su University Equipe – una testata giornalistica che si rivolge a studenti universitari)

(se non mi credi, ti basta scrivere “Nicola Guarino” e Attilio Cordaro” su google e cercare la Pagina Laurearsi Lavorando su Facebook e vedere quante informazioni in questi anni abbiamo divulgato per aiutare gli studenti universitari)

E tutto questo non perché siamo dei geni o dei supereroi.

Niente di tutto questo.

Ma semplicemente applicando alla lettera il Sistema che abbiamo creato e che oggi condividiamo con gli studenti universitari lavoratori più ambiziosi per aiutarli a conciliare studio, lavoro e vita privata in modo efficace, ottenendo finalmente i risultati che hanno sempre e solo potuto desiderare.

Scopri il Sistema cliccando qui!

Se anche a te piacerebbe avere così tanti risultati nella vita e nello studio, conciliando l’Università col lavoro e tutto il resto e farlo bene, lasciando senza parole le stesse persone che prima ti guardavano con diffidenza e facendoti dire con estremo stupore frasi del tipo “ma come fai a fare così tante cose contemporaneamente? Sei un robot!”, allora non ti rimane che acquistare il Sistema Laurearsi Lavorando e ribaltare in positivo e una volta per tutte la tua vita da studente lavoratore.

Acquista il Sistema Laurearsi Lavorando e ottieni i risultati che hai sempre desiderato nel lavoro, nello studio e nella tua vita!

Per oggi è tutto, ciao e alla prossima.

Ad un futuro degno degli enormi sacrifici che stai facendo

Nicola Guarino

acquistare corso laurearsi lavorando

Leave a Reply

prova-corso

Vuoi scoprire i 3 Segreti per LAUREARTI VELOCEMENTE e con VOTI ALTI anche se Studi e Lavori?

INSERISCI IL TUO NOME E LA TUA MIGLIORE EMAIL

E ACCEDI SUBITO AI 3 VIDEO GRATIS!

Complimenti! Ti abbiamo inviato una email con il link al Video n.1 (controlla in SPAM)