[STUDENTE LAVORATORE] Cosa devi dire a chi ti critica continuamente per quello che fai?

Ciao e Benvenuto all’interno di questo articolo in cui voglio suggerirti esattamente cosa dire a tutti quelli che ti criticano continuamente perché sei uno studente lavoratore e hai deciso di lavorare e studiare contemporaneamente.

Ho deciso di scrivere nero su bianco esattamente le parole che devi pronunciare a queste persone per dare una guida, una mappa da seguire, a tutti quegli studenti lavoratori che vengono presi di mira, ogni giorno, per quello che fanno.

Per cui: leggi da cima a fondo ciò che ho da dirti, e tuffiamoci velocemente dentro l’articolo!

[STUDENTE LAVORATORE] Cosa dire a chi ti critica continuamente per quello che fai!

Cosa devi dire ESATTAMENTE a chi ti critica continuamente, ti guarda dall’alto in basso, con sufficienza, e pensa di saperla lunga sulla tua vita, sul modo in cui la vivi e su ciò che fai da studente lavoratore?

Tieniti forte: la risposta èèèèèèè….

……

… NIENTE!

Esatto, niente!

Non devi dire niente perché questa gente non sa esattamente quello che tu stai vivendo, non capisce nulla di tutte le cose che stai passando e sei costretto a vivere da studente lavoratore.

Io ci sono passato…

Sono stato uno studente lavoratore per tutti e 5 anni del mio percorso magistrale in Giurisprudenza, ho fatto diversi lavori, part-time e full-time, e sono diventato uno studente lavoratore perché non volevo che mio padre avesse su di sé il peso delle mie scelte, il fatto che io volessi laurearmi.

Se non conosci la mia storia, eccola…

conciliare studio lavoro vita privata

La mia esperienza da studente lavoratore

Mio padre fa il salumiere, mia madre la casalinga.

Vengo da una famiglia molto molto modesta.

E fin da quando ho deciso di lavorare e studiare contemporaneamente, ho deciso di iniziare a lavorare per alleggerire il peso economico che un percorso universitario porta con sé tra tasse, libri, e tutto il resto.

Così, ho fatto uno di quei lavori che tantissime persone disprezzano.

Ho iniziato a lavorare in un call center, part-time.

Studiavo Giurisprudenza, la mattina stavo sui libri o andavo a lezione.

E il pomeriggio lo passavo dentro una stanza con 300 persone con la cuffietta sulla testa a chiamare clienti e vendere promozioni telefoniche.

La sera, poi, tornavo sui libri fino ad addormentarmici sopra.

Dopo l’esperienza part-time del call center, mi sono messo a fare l’agente assicurativo a tempo pieno, con 8-10 ore di lavoro sulle spalle ogni giorno tranne la domenica.

Ti lascio immaginare la stanchezza che potevo vivere in quella situazione lì.

Studiavo la mattina sull’autobus che mi accompagnava nella mia sede di lavoro.

Nelle pause pranzo.

E la sera, sullo stesso autobus che mi portava a casa.

Quella vita, mi ha insegnato molto.

E la prima delle cose che ho imparato è che lavorare e studiare contemporaneamente NON è per niente facile.

E’ qualcosa di difficile, complesso, complicato, pesante da sostenere.

E chi non ci passa in prima persona, non sa esattamente quello che si prova.

Non può neanche immaginare quello che uno studente lavoratore deve vivere.

Molti di quelli che studiano e lavorano contemporaneamente, nonostante gli sforzi, non riescono ad ottenere risultati all’Università.

Ma non perché siano stupidi, o perché lavorare e studiare contemporaneamente sia impossibile.

Semplicemente, gli mancano quegli strumenti per ottenere risultati.

E mancavano anche a me, specie all’inizio.

Infatti, nonostante prendessi voti alti agli esami universitari, davo poche materie a sessione, e andavo lento come una lumaca.

Al call center, avevo conosciuto Nicola – l’altro ragazzo con la giacca rossa che fa i video insieme a me.

Anche lui era uno studente lavoratore.

Faceva Economia e Amministrazione Aziendale.

E anche lui viveva le difficoltà di dare esami universitari con voti alti.

Insieme ci confrontavamo continuamente sul da farsi, su come migliorare la nostra situazione universitaria.

E iniziammo a cercare soluzioni…

conciliare studio lavoro vita privata

Ecco come ho totalmente ribaltato la mia disastrosa situazione universitaria da studente lavoratore

Entrambi volevamo scoprire come riuscire a laurearci velocemente, quanto meno il prima possibile, e con voti alti.

Non volevamo solo concludere il nostro percorso universitario.

Volevamo farlo al meglio delle nostre possibilità.

Abbiamo iniziato a cercare soluzioni che potessero aiutarti.

Ma, dopo aver trovato alcune fregature che ci avevano promesso di migliorare la nostra situazione universitaria – come tecniche di memoria, metodi di studio basati sulla memoria, lettura veloce, etc. – ci siamo resi conto che non c’era NIENTE per gli studenti lavoratori.

Davvero: non c’era qualcosa di specifico, pensato per uno studente che avesse poco tempo per studiare, e che dovesse fare qualcosa di complicato come conciliare lo studio col lavoro.

Possibilmente, senza rinunciare ad un briciolo di vita privata e senza impazzire.

Per questo, dopo tanti studi personali, riuscimmo ad inventare noi una soluzione.

La stessa che ci ha permesso di laurearci velocemente e con voti alti.

Infatti, io sono riuscito a laurearmi in Giurisprudenza in 5 anni esatti col voto di 110 e lode.

E Nicola è riuscito a laurearsi in Economia e Amministrazione Aziendale col voto di 105/110.

Entrambi, studiando e lavorando, anche full time!

Come ce l’abbiamo fatta a ribaltare una situazione universitaria disastrosa?

Grazie al Sistema Laurearsi Lavorando.

Laurearsi Lavorando è una vera e propria Ricetta che, se seguita passo passo, ti permette di superare tanti esami universitari contemporaneamente e con voti alti.

Questo perché a differenza di tutti quei metodi di studio, tecniche di memoria, lettura veloce, che si concentrano sul “COME STUDIARE”, si concentra su tutto ciò che viene prima di studiare.

Su una fase che precede lo studio.

Questo perché uno studente lavoratore NON ha bisogno di capire come studiare.

Ha già tutte le “capacità mentali” per capire ciò che legge, comprenderne a pieno il significato, e poterlo ripetere.

Ciò che gli manca, semmai, è:

  • gestire il tempo per studiare e sfruttare al meglio ogni singolo secondo;
  • essere lasciato in pace dalle persone che lo circondano, che dovrebbero supportarlo anziché attaccarlo;
  • sviluppare una mentalità vincente che gli consenta di resistere alle pressioni esterne e dare il massimo all’Università e nella vita.

Per questo, all’interno del Sistema Laurearsi Lavorando – che si presenta come un Video Corso in 96 video-lezioni che puoi vedere tutte le volte che vuoi – spieghiamo:

  • Il Sistema testato e 100% funzionante di gestione del tempo che noi, il nostro team e tutti i nostri studenti utilizzano per conciliare più attività difficili contemporaneamente e ottenere grandi risultati su tutti i fronti;
  • Come liberarti una volta per tutte dalla fastidiosa sensazione di incomprensione da parte della società e dai tuoi cari, che inizieranno a giocare dalla tua parte invece di metterti i bastoni tra le ruote e darti problemi e seccature;
  • Il principio di produttività che ti farà smettere di dormire pochissime ore ogni notte per poi alzarti presto la mattina senza forze dovendo affrontare un’intera giornata di lavoro e studio – con la convinzione che sia l’unico modo fare studio e lavoro contemporaneamente;
  • Qual è il processo mentale che porta il tuo datore di lavoro a decidere se concederti un permesso studio o una giornata di assenza a lavoro per studiare o meno e come manipolarlo a tuo vantaggio per trasformarlo dal tuo peggior nemico in un fedele alleato;
  • I 5 modi per ottenere appunti, riassunti, domande d’esame per preparare al meglio i tuoi prossimi esami universitari;
  • Come lasciarti alle spalle la nomina di “vecchio” che i tuoi amici o il tuo partner ti danno quando loro vogliono uscire ma tu vorresti solo sprofondare sul divano e rilassarti davanti ad un bel film;
  • Come riuscire a garantire SEMPRE allo studio una parte delle tue giornate anche se spesso ti mancano le forze e pensi di non riuscire neanche a sederti davanti ai libri;
  • Come liberarti dalla pressione psicologica dei tuoi genitori che NON ti capiscono e ti ripetono continuamente frasi come “stai perdendo tempo” o “lo capisci che studiare e lavorare e impossibile!?!” – anche se attualmente pensi che NON finiranno mai di ripetertelo;
  • Come pianificare strategicamente ogni sessione d’esame, organizzare e dividere lo studio in modo efficace ed evitando di posticipare una materia a qualche settimana dall’inizio della sessione, allungando di conseguenza ancora di più il tuo percorso universitario;

E tanto altro ancora.

==> Accedi al Sistema Laurearsi Lavorando ADESSO

Perché Laurearsi Lavorando?

Perché nessuno ci capiva, e nessuna aveva mai pensato ad aiutare gli studenti lavoratori.

Soltanto NOI potevamo fare qualcosa per noi stessi e, una volta sperimentata questa soluzione su noi stessi, ci siamo trovati nelle condizioni di poterla condividere col mondo intero.

Grazie a noi, oggi, centinaia di studenti riescono a superare tanti esami universitari senza problemi.

Ascolta tu stesso le loro testimonianze:

==> Accedi al Sistema Laurearsi Lavorando ADESSO

conciliare studio lavoro vita privata

Conclusione

Adesso hai chiaro che solo uno studente lavoratore può capire un altro studente lavoratore, e che non devi dire ASSOLUTAMENTE NULLA a chi ti attacca e ti critica continuamente.

Solo… fare la tua strada e disegnare la tua vita nel migliore dei modi.

Inoltre, sai anche che io e Nicola possiamo aiutarti a migliorare la tua carriera universitaria e la tua vita da studente lavoratore.

Come?

Diventando nostro studente e accedendo a Laurearsi Lavorando.

==> Accedi al Sistema Laurearsi Lavorando ADESSO

Voglio che tu sia il prossimo caso di studente lavoratore di successo che intervisto.

acquistare corso laurearsi lavorando

Ad un futuro degno degli enormi sacrifici che stai facendo

Attilio Cordaro

 

 

Leave a Reply

prova-corso

Vuoi scoprire i 3 Segreti per LAUREARTI VELOCEMENTE e con VOTI ALTI anche se Studi e Lavori?

INSERISCI IL TUO NOME E LA TUA MIGLIORE EMAIL

E ACCEDI SUBITO AI 3 VIDEO GRATIS!

Complimenti! Ti abbiamo inviato una email con il link al Video n.1 (controlla in SPAM)