Per riuscire a lavorare e studiare NON basta l’impegno e la forza di volontà!

“Per riuscire a lavorare e studiare ci vuole forza di volontà!

Probabilmente leggendo questa riga hai pensato:

“Niente, questa volta Attilio è completamente impazzito!”

Perché se leggi gli articoli miei o di Nicola da un pò o segui i nostri video su Youtube, sai che diciamo esattamente l’opposto di ogni singola frase che hai finito di leggere.

E infatti, quella che ti ho riportato non è una frase mia, ma parte di un commento che mi sono ritrovato sotto uno degli annunci pubblicati dalla Nostra Pagina Facebook Laurearsi Lavorando (che ti invito a seguire, se non lo fai già!)

Ti confesso che quando leggo commenti del genere la mia reazione istintiva sarebbe quella di gridare, piangere e correre per la disperazione, mentre salto giù dalla finestra della mia stanza alla Fantozzi, finendo sfracellato a terra come un gatto in autostrada con le budella al vento (vivo al 3° piano).

Ma fino ad ora ho evitato di comportarmi così invocando la parte ZEN della mia anima e trasformandomi in un  Monaco Tibetano in grado di mantenere il controllo di se stesso, in ogni situazione.

CAZZOOOOO!

Scusami, residuo di rabbia non repressa…

Ora, ho preso spunto da questo pezzo di commento perché contiene in una riga una delle convinzioni più sbagliate e dannose in assoluto che gli studenti lavoratori hanno, in grado di trasformare il loro percorso universitario in un vero e proprio incubo.

E voglio analizzarla insieme a te, per evitare che almeno tu che stai leggendo questo articolo possa salvarti da questo mare magnum di merda che finisce per danneggiare studenti ambiziosi come te.

Parto a razzo, seguimi!

conciliare studio lavoro vita privata

“Per lavorare e studiare basta l’impegno e tanta forza di volontà”

Qual è l’idea che sta dietro questa frase?

Che alla fine, l’impegno è la soluzione per chi studia e lavora contemporaneamente.

E che quindi gli studenti lavoratori non hanno bisogno di imparare da nessuno a farlo.

Tanto, se ti sforzi forte forte ce la fai anche da solo!

Il che è FOTTUTAMENTE vero!

“Attilio, perché mi confondi?”

No, è vero che se ti sforzi forte poi alla fine ti laurei da studente lavoratore.

Non è che prima di me e Nicola, chi lavorava e studiava non si è mai laureato.

Altrimenti, neanche noi due ce l’avremmo mai fatta!

Il punto della situazione è: come.

Come.

C.O.M.E.

Perché chi dice che ce l’ha fatta sforzandosi forte forte e solo con la buona volontà, confessa che:

  • Ha dovuto rinunciare alla propria vita sociale;
  • Ha dovuto tagliare ponti con amici, anche d’infanzia, con cui ha iniziato a passare via via sempre meno tempo causa studio e lavoro, e i rapporti si sono inevitabilmente incrinati;
  • Sente la morte nel cuore, derivata dalla consapevolezza malinconica di aver “sprecato gli anni più belli della sua vita”, dato che ha ridotto a zero il tempo per fare altro, tipo vivere la propria vita all’infuori dei libri e una vita sociale degna di questa nome;
  • Ha dovuto dire addio alle proprie passioni;
  • Ha dedicato tutto il suo tempo a lavorare e studiare, non ritagliandone una fetta per il proprio partner e sentendo di essere la causa del deterioramento del proprio rapporto – sempre che ce ne sia ancora uno, di rapporto;
  • Prova l’orrenda sensazione di non essersi potuto godere i suoi genitori per quegli anni, e che continuerà a non poterseli godere, dato che adesso che la laurea è stata presa le responsabilità che ha sulle spalle saranno sempre più pesanti;
  • Essendosi dedicato solo a studiare per l’Università e a lavorare, non è riuscito a sviluppare determinate competenze che gli avrebbero permesso di fare un importante salto di livello professionale che altri suoi colleghi NON lavoratori, invece, hanno fatto;
  • Se potesse tornare indietro, non prenderebbe l’Università, ma si dedicherebbe solo al lavoro, dato che lo studio “gli ha rovinato la vita”.

E potrei finire domani.

Se non mi credi, ti basta fare un giro su Internet e leggere cosa scrivono sui forum gli studenti lavoratori che si sono laureati solo sforzandosi forte forte e con tanto impegno.

Guarda tu stesso!

conciliare studio lavoro vita privata

Ora, sinceramente: augureresti a te stesso una prospettiva di vita del genere?

prospettiva di vitaNo?

Ecco, neanche io…

Mi sembra un pò la pillola che dovrebbe curarti dalla malattia, ma che ti distrugge l’organismo!

Occhio però.

Non fraintendermi.

Provo profondo rispetto per chi si impegna ed è pronto a sacrificare tutto ciò che conosce per i propri obiettivi.

Io sono il primo a farlo, e i miei Maestri sono persone che del sacrificio hanno fatto il proprio mantra.

Chi mi conosce direttamente, sa quanto mi sacrifico per il mio lavoro.

Lavoro dalle 10 alle 12 ore al giorno, e sarei pronto a non dormire per giorni per portare a termine un progetto.

Ma quello che faccio, e che anche tu e ogni altro studente lavoratore dovrebbe fare, è farlo in modo intelligente.

Cioè, chiederti se c’è un modo migliore di fare ciò che fai, se c’è qualcuno che ha ottenuto risultati migliori dei tuoi, e seguire ciò che “quel qualcuno” ti dice.

Il concetto alla base che voglio trasmetterti è questo qui:

Se vuoi lavorare e studiare contemporaneamente ottenendo ottimi risultati, l’impegno, la buona volontà e i sacrifici sono condizioni NECESSARIE ma non SUFFICIENTI

Eh sì.

Perché oltre l’impegno, c’è tanto altro di fondamentale.

E te lo faccio capire facendoti un esempio, molto concreto.

Mettiamo caso tu ti alleni in palestra.

Ti alleni duramente, anche due ore al giorno per 3 volte a settimana, perché vuoi ottenere un bel fisico.

Ora, questo risultato è impossibile ottenerlo se non alzi il bilanciere coi pesi in modo corretto, se non fai i movimenti giusti, se non impari a riscaldare i muscoli nel modo giusto, non fai le giuste ripetizioni e non segui una alimentazione equilibrata.

Perché ci sono delle altre condizioni, delle “abilità” dietro il risultato del “bel fisico”.

E se non acquisisci quelle abilità, tu non puoi pensare di raggiungere il tuo obiettivo.

Anche se ti alleni molto spesso, ma lo fai male perché ti mancano questi pezzi.

“Sì, ma io basta che arrivo in palestra e pompo i muscoli, che me ne fotte amme della dieta e della tecnica!”

Benissimo!

Se però poi dopo 4 mesi:

  • Hai le ernie a disco nella schiena;
  • Mentre ti alleni, alzi un bilanciere e ti esce fuori la scapola – fatto vero successo ad una persona che conosco;
  • O, semplicemente, non riesci ad avere il fisico che volevi…

La colpa NON è né della Palestra, né dell’istruttore – che ti dava consigli che non hai voluto seguire – o delle attrezzature che non funzionano bene.

Ma solo e soltanto TUA, che ti sei convinto che bastava “alzare pesi” per avere il fisico perfetto.

Adesso, se hai capito il concetto capisci anche che il tuo Focus da studente lavoratore deve sempre essere su:

conciliare studio lavoro vita privata

“Come faccio a sviluppare quelle abilità fondamentali che mi permettono di conciliare studio, lavoro e vita privata per laurearmi velocemente e con voti alti?”

Ed è proprio nel provare a rispondere a questa domanda che insieme a Nicola abbiamo piano piano unito i pezzi e siamo arrivati al Sistema Laurearsi Lavorando, cioè il primo Sistema in Italia progettato per conciliare studio, lavoro e vita privata.

Ossessionati dal capire come migliorare la nostra situazione, ci siamo affiancati ai TOP esperti al mondo di gestione del tempo, psicologia, crescita personale e leadership, traendo da queste branche le abilità che hanno dato vita al Sistema Laurearsi Lavorando.

Lo stesso che abbiamo applicato per accelerare il nostro percorso universitario, e che ogni giorno centinaia di studenti studiano e applicano sulla loro specifica situazione.

Se non l’avessimo fatto, saremmo rimasti intrappolati in una ruota del criceto infinita, in cui cercavamo con la buona volontà e l’impegno di girare più veloce che potevamo, senza muoverci di un millimetro e non migliorando per niente la nostra situazione universitaria.

Conclusione

Spero di aver disattivato dal tuo “software cerebrale” la convinzione errata secondo cui “per lavorare e studiare basta impegno e buona volontà” e averti fatto capire cosa devi fare da ora in avanti.

Ovvero, concentrarti a studiare le abilità che possono migliorare la tua attuale situazione universitaria da studente lavoratore ribaltandola totalmente in positivo.

Come puoi impararle?

Puoi scegliere di studiarle autonomamente, mettendo tempo ed energie, col rischio che ciò che applicherai non funzioni immediatamente o non sia ciò che può davvero accelerare il tuo percorso universitario.

Oppure acquistare il Sistema Laurearsi Lavorando, e sfruttare il fatto che tutto questo immenso lavoro di ricerca e di sforzi lo abbiamo fatto noi al posto tuo, acchiappando tra le tue mani la ricetta collaudata e perfetta per conciliare studio, lavoro e vita privata in modo efficace.

A te la scelta.

acquistare corso laurearsi lavorando

Ad un futuro degno degli enormi sacrifici che stai facendo

Attilio Cordaro

Leave a Reply

prova-corso

Vuoi scoprire i 3 Segreti per LAUREARTI VELOCEMENTE e con VOTI ALTI anche se Studi e Lavori?

INSERISCI IL TUO NOME E LA TUA MIGLIORE EMAIL

E ACCEDI SUBITO AI 3 VIDEO GRATIS!

Complimenti! Ti abbiamo inviato una email con il link al Video n.1 (controlla in SPAM)