Esami universitari: l’esperienza di uno che ce l’ha fatta!

Benvenuto all’interno di questo nuovo articolo! Oggi voglio parlarti di una cosa che mi sono rotto le palle di vedere in giro, e riguarda proprio gli esami universitari e un atteggiamento che gli studenti universitari hanno.

Seguimi perché ciò che leggerai è FONDAMENTALE per il tuo percorso universitario.

conciliare studio lavoro vita privata

Esami universitari: qual è l’atteggiamento “velenoso” di molti studenti universitari?

Ora, quello che vedo generalmente è che gli studenti universitari si piangono addosso.

Si autocommiserano.

Cercano qualcun altro che stia in una condizione peggiore di quella propria.

Come per dire “mal comune, mezzo gaudio“, che alla fine se si soffre in tanti è meglio che soffrire da soli.

Che è meglio auto-frustrarsi, auto-punirsi.

E c’è questa sorta di ambiente viscoso appiccicoso di gente che cerca sempre e comunque chi sta peggio di lui, o chi sta come lui – quindi male – per sentirsi bene.

Ora, io voglio dare un messaggio molto forte a tutti gli studenti universitari italiani, che è questo qui:

SMETTETELA DI AUTO-COMMISERARVI!

Smettetela di cercare la persona che sta peggio di voi, o che sta male quanto voi, per sentirvi bene.

Perché questo è un atteggiamento depotenziante, inutile.

E anche perdente.

E vedere un giovane studente universitario, un giovane di 20-30 anni, che cerca queste situazioni di questo tipo per stare bene con sé stesso, è fastidioso.

Allora, dato che comunque in giro c’è questo atteggiamento qui, ed è alimentato dal fatto che giornali e televisione ci danno sempre messaggi negativi – si parla sempre di crisi universitaria, di studenti in crisi, dello “studente universitario di merda” – io voglio pubblicare questa volta il messaggio di uno che ce l’ha fatta.

Me stesso.

L’esperienza di uno studente universitario lavoratore che ce l’ha fatta.

Io sono riuscito a laurearmi velocemente e con voti alti col voto di 110 e lode a Giurisprudenza in 5 anni esatti studiando e lavorando contemporaneamente, e lavorando anche full time da 10 ore al giorno.

E sono riuscito a farcela semplicemente perché quelle volte in cui sentivo che il mondo mi andava contro, ho smesso di avercela col sistema universitario che non funziona“.

E mi sono preso la responsabilità delle mie azioni.

Ho iniziato a lavorare su me stesso.

E ho sviluppato delle abilità per migliorare la condizione mia e delle persone intorno a me.

L’ho fatto aiutandomi grazie proprio ad altri miei colleghi di lavoro e universitari, che vivevano la mia stessa situazione.

In primis, Nicola, l’altro ragazzo con la giacca rossa che fa i video insieme a me dal Canale Youtube di Laurearsi Lavorando.

Ora, cosa voglio dire?

Che se gli studenti universitari smettono di piangersi addosso e prendono in considerazione le storie delle persone che ce l’hanno fatta, probabilmente riusciranno a migliorare la loro condizione.

Ma se si lamentano, si ritrovano in ambienti di gente che non ottiene risultati, è normale che non li otterrano neanche loro.

Come si dice?

“Chi pratica lo zoppo, impara a zoppicare”.

Niente di più vero.

conciliare studio lavoro vita privata

Come dare tanti esami universitari anche se tutti si piangono addosso?

La prima cosa da fare in assoluto è uscire dal meccanismo mentale di lamentela nei confronti di un sistema universitario che non funziona.

Il sistema universitario ha delle falle enormi e non supporta gli studenti?

VERO.

Ma dato che non puoi cambiarlo, devi chiederti:

“Dato che c’è questo sistema qui, cosa posso fare io per cercare di ottenere comunque risultati?

Cosa posso sfruttare di questo sistema qui per superare più esami universitari con voti più alti?”

Questo è l’assetto mentale giusto!

Perché se vuoi ottenere risultati diversi da quelli che hai ottenuto fino ad ora, devi lavorare sul tuo “sistema di convinzioni”.

Cioè su quell’ecosistema di credenze che hai nel tuo cervello.

Perché sono le convinzioni, le credenze, ad influenzare le nostre azioni.

E quindi i nostri risultati.

Pensaci: se hai paura di nuotare, cosa farai?

Esatto, non andrai al mare!

La paura è forse legata ad un trauma che hai avuto da piccolo, ma magari non c’è nessuna ragione logica per cui avere paura.

Ma ciò non importa: la paura di nuotare crea la tua realtà, e ti portare a non agire.

E lo stesso per l’Università.

Se ti lamenterai, avrai i risultati di chi si lamenta.

E cioè, nessuno.

E invece, devi concentrarsi su quelle azioni in grado di portarti risultati NONOSTANTE questo sistema.

Devi creare un “sistema di convinzioni” che ti portino ad agire, e quindi che siano in grado di incidere REALMENTE sui risultati che da studente lavoratore puoi avere.

conciliare studio lavoro vita privata

Conclusione

Come hai visto, l’assetto mentale che hai condizione il tuo atteggiamento verso le cose, e questo influenza i tuoi risultati.

Ed è proprio di risultati che voglio parlarti.

Sai, per anni ho avuto difficoltà all’Università, fino a quando non ho elaborato un Metodo di studio per studenti lavoratori.

Un metodo specifico, adatto a loro, NON basato sulle tecniche di Memoria – che, in realtà, non servono per superare tanti esami universitari con voti alti.

E l’ho chiamato Laurearsi Lavorando.

Laurearsi Lavorando è un Metodo basato sullo sviluppo di 4 abilità fondamentali:

  1. La Gestione del Tempo
  2. La Gestione dello Studio
  3. La Gestione delle Relazioni
  4. Lo sviluppo di una Mentalità Vincente

E ognuna di queste 4 abilità viene insegnata all’interno di un Programma online di 96 video-lezioni per oltre 20 ore di formazione.

==> Accedi ADESSO a Laurearsi Lavorando!

Se vuoi accelerare il tuo percorso universitario superando tanti esami universitari senza più difficoltà, allora è il momento di fare una cosa per te.

==> Accedi ADESSO a Laurearsi Lavorando!

acquistare corso laurearsi lavorando

Ad un futuro degno degli enormi sacrifici che stai facendo

Attilio Cordaro

Leave a Reply

prova-corso

Vuoi scoprire i 3 Segreti per LAUREARTI VELOCEMENTE e con VOTI ALTI anche se Studi e Lavori?

INSERISCI IL TUO NOME E LA TUA MIGLIORE EMAIL

E ACCEDI SUBITO AI 3 VIDEO GRATIS!

Complimenti! Ti abbiamo inviato una email con il link al Video n.1 (controlla in SPAM)