Come Studiare e Lavorare e dare più esami a sessione con voti alti senza impegnarti neanche lo 0,01% in più di come già fai

come-studiare-lavorare-dare-piu-esami-sessione-con-voti-alti

Se sei atterrato in questo articolo le ragioni possono essere tante, ma sicuramente:

  • vuoi sapere come studiare e lavorare;
  • sai che la tua situazione attuale può condizionare fortemente i risultati all’Università;
  • sei uno studente lavorate (o vuoi diventarlo) che non vuole laurearsi tardi e in ritardo;
  • hai una determinazione, un coraggio, un senso del sacrificio e un’ambizione fuori dal comune ma sei stanco di vedere i tuoi sforzi sprecati dietro a voti e numero di esami superati per sessione che non riflettono per niente il tuo impegno;
  • stai cercando soluzioni per velocizzare i tempi (così da non laurearti tardi o in ritardo) e senza doverti accontentare però di voti bassi.

Bene!

Se le cose stanno veramente così, spalanca gli occhi e leggi tutto l’articolo perché oggi è il tuo giorno fortunato.

(se invece sei ancora incerto sul fatto che fare lavoro e università contemporaneamente sia una cosa DAVVERO possibile, ti invito a leggere questo articolo in cui rispondiamo proprio alla domanda: studiare e lavorare è possibile?)

Stai per scoprire LE REGOLE D’ORO per studiare e lavorare contemporaneamente.

Come Studiare e lavorare? Una dovuta considerazione prima di iniziare

Prima di iniziare occorre fare una dovuta considerazione.

Lo so che può sembrare una cosa scontata ma è giusto mettere subito in chiaro quanto stai per leggere, così da evitare di essere disalliniati.

Converrai sicuramente con me sul fatto che: se le tue ultime sessione d’esame non sono andate come volevi, perché non sei riuscito a superare esami, oppure semplicemente non sei riuscito a dare tutti quelli che volevi, con i voti che pensavi di meritare, allora c’è un problema.

NON è fortuna o sfortuna.

NON sono i professori stronzi.

C’è un problema che va risolto il prima possibile.

E per farlo, ci sono alcuni punti fermi e indiscutibil che prima capisci e meglio è.

Noi e gli studenti che fanno parte del Mondo Laurearsi Lavorando, le chiamiamo LE REGOLE D’ORO.

E per aiutarti a laurearti velocemente e con voti alti, oggi ho deciso di spiegartele in questo articolo così ti rendi conto di come stanno realmente le cose, le applichi e sei pronto per studiare e lavorare contemporaneamente.

conciliare studio lavoro vita privata

REGOLA N. 1 : Vuoi sapere come studiare e lavorare contemporaneamente? Il problema non è “impegnarti di più”

(lo spiego in questo video di 9 minuti girato in un caldo pomeriggio d’estate)

Se non mi conosci e non sai chi sono e questo è il primo articolo che leggi (ti assicuro che creiamo una certa dipendenza e quindi non sarà l’ultimo), non hai fatto i nostri corsi (tipo il corso Laurearsi Lavorando) e neppure letto il nostro libro “Come Laurearsi Velocemente e con Voti Alti“, devi sapere che noi siamo diversi dal 99% di pseudo-fuffa-guru-coach dello studio universitario che trovi online (o nei marciapiedi, quando ti fermano all’uscita dell’Università) e con i quali ti sarai sicuramente scontrato.

In che senso?

Nel senso che sia io che Attilio:

  1. Non siamo promotori del “senza sforzo”, “senza fatica”, “senza impegno”, “facile”, etc.
  2. Siamo due che si fanno un culu a capanna da quando avevano 18 anni e facevano università e lavoro contemporaneamente (puoi leggere la nostra storia all’interno del libro “Come Laurearsi Velocemente e con Voti Alti” oppure, se non vuoi comprarlo, nelle prime pagine dell’estratto gratuito che trovi cliccando QUI).

Quindi se per un attimo hai pensato: “ecco i soli minchioni”, sappi che il fatto che tu l’abbia pensato è normale (vista la merda a cui sei stato abituato in questi anni), ma il pensiero è errato.

Ti basta sapere che ad oggi all’interno del nostro Canale Youtube carichiamo 1 nuovo video al giorno pieno zeppo di contenuto.

(a proposito, se non sei ancora iscritto, fallo ORA cliccando QUI e verrai avvisato per ogni nuovo contenuto)

Ciò detto, passiamo a noi.

La REGOLA è che NON devi impegnarti di più.

Lo so, fin da piccoli, quando andavamo a scuola elementare e prendevamo buoni voti, ci dicevano due cose:

1. Bravo, sei intelligente;

2. Bravo, ti sei impegnato molto.

E quindi col tempo ti sei abituato a pensare (è normale, succede prima anche a me) che l’esame universitario è il frutto del tuo impegno e della tua intelligenza.

E quindi se un giorno prendi un voto che non vuoi, oppure non superi l’esame, o metti in discussione la tua intelligenza (riducendo al minimo l’autostima), oppure pensi che è perché forse non ti sei impegnato abbastanza.

E allora le cose vanno più o meno così.

Prendi tutti i libri, i manuali, gli approfondimenti della materia, articoli online, video su Youtube e tutto ciò che trovi in giro (anche molto di più di ciò che il professore pretende di sapere) e cerchi di impararlo così da non fallire al prossimo esame e prendere il voto più alto possibile.

Ed è qui che sta il problema!

(chi ha letto il libro “Come Laurearsi Velocemente e con Voti Alti” sa già qual è la verità)

Quello che devi avere assolutamente chiaro in testa è che L’esame NON è la quantità di cose che sai della materia.

L’esame è una PERFORMANCE.

PUNTO.

Che significa: l’esame è una PERFORMANCE?

L’Esame è una performance in cui devi farti percepire più preparato possibile dal professore e dall’intera commissione.

E per farlo devi conoscere tutte le informazioni che il professore ha spiegato a lezione e che pretende di sapere all’esame (e che trovi su Appunti Condivisi) e riportargliele usando gli stessi esempi, le stesse parole ed espressioni del professore.

Te lo ripeto, in definitiva:

L’esame NON è quanto io ne so della materia in generale, ma quante informazioni che il professore vorrebbe sentirsi dire all’esame so e come gliele riporto.

Punto. Fine. Caput.

L’esame universitario è tutto lì.

Niente di più, niente di meno.

E ti basta pensarci un attimo per darmi ragione.

Pensa per esempio al tuo collega-capra, quello del 27 immeritato, quello che ha “rubato” quel voto.

Cosa è successo?

Esattamente quello che sto per descriverti:

Anche se aveva studiato pochissimo, conosceva gli argomenti principali che il professore chiede spessissimo all’esame, e agli occhi del professore è diventato uno studente preparato.

E questo ti dimostra già che l’impegno NON c’entra con l’esito degli esami universitari.

Altrimenti, lui avrebbe dovuto prendere 18 o essere rimandato, e tu 30 e lode ad occhi chiusi!!!

(Tra l’altro all’interno del Video-Corso Laurearsi Lavorando, spieghiamo COME CRACKARE IL CODICE DECISIONALE DEL PROFESSORE E FARTI METTERE IL VOTO CHE VUOI)

Ora, non sai quante cose gli studenti lavoratori fanno di sbagliato, anche inconsapevolmente, che finiscono per rovinargli il percorso universitario e mandarli fuoricorso.

Ti giuro, rimarresti senza parole se le leggessi tutte!

Quindi, ciò detto, passiamo alla numero 2.

conciliare studio lavoro vita privata

REGOLA N.2 per studiare e lavorare con successo:  Tu non devi preparare materie, ma esami (Applicando Lo Studio Rovesciato)

Se non l’hai ancora capito, Laurearsi Lavorando rappresenta il nostro approccio all’Università e agli esami universitari.

E rispetto a chiunque altro, noi non ti parliamo di “metodo di studio“, di “Tecniche di memorizzazione“, lettura veloce etc. proprio perché queste NON ti servono per superare più esami a sessione con voti più alti, specie se sei uno studente lavoratore.

Quindi se il tuo obiettivo è superare più esami a sessione con voti più alti della tua stessa media, anche se hai poco tempo, sappi che sei nel posto giusto.

Non ti sto dicendo di studiare meno.

Non ti sto dicendo “facile e veloce”.

Non ti sto dicendo “ecco come prendere 30 senza studiare”.

Non ti sto dicendo di rubare i 30 all’esame.

Sono una persona seria (costretta a volte a usare un linguaggio colorito e fare lo show man perché altrimenti gli studenti si annoiano come i pazzi e per quello ci bastano già i professori e i libri accademici).

Per cui, anche se so che in questo modo venderò meno, ti dico che devi farti il culo come una palafitta.

Il nostro approccio allo studio e agli esami, divulgato attraverso il nostro libro e i nostri programmi di formazione (dai più basici ai più avanzati, come Laurearsi Lavorando), è quello dello Studio Strategico ORIENTATO ALL’ESAME.

Esatto.

Ed è anche logico…sai perché?

Perché a differenza di tutti quelli che si focalizzano sul COME studiare (facendoti credere che il tuo problema stia lì), è chiaro che dal momento in cui la tua prova è l’esame, come qualsiasi obiettivo, è da lì che devi partire.

Cosa è lo Studio Rovesciato?

A differenza dello “studio” fine a se stesso, nel vero senso del termine, come può essere partecipare ad un seminario di formazione o studiare il nostro programma di formazione per studenti lavoratori: Laurearsi Lavorando, lo studio strategico è uno studio basato su STRATEGIE (testate) per superare l’esame a prima botta e con un voto alto.

(cosa di cui hai fortemente bisogno dato che fai lavoro e università contemporaneamente)

E, tra le tante strategie, ne ha una di base che si chiama STUDIO ROVESCIATO.

Lo Studio Rovesciato (termine coniato da noi per la prima volta in assoluto circa due anni fa) significa partire dalla fine e studiare “a rovescio”.

Esatto, l’esame si preparara al contrario.

ahahah lo so che ti senti stordito da queste informazioni contro-intuitive, ma ti chiedo di sforzarti ancora qualche minuto per concludere l’articolo e capire perfettamente cosa voglio dire.

Vedi, invece di seguire l’approccio tradizionale (e puramente sbagliato):

Studio, Studio, Studio e poi all’esame si vede.

Occorre partire dalla fine, quindi:

Esame, studio studio, studio, esame.

Cioè, prima cerco di capire il più possibile:

  • come sarà l’esame;
  • su cosa si focalizza il professore;
  • che linguaggio usa il professore;
  • a quali argomenti pone più attenzione;
  • quali sono gli argomenti che invece considera meno.

(e questo lo fai studiando dal materiale specifico che trovi all’interno del portale www.appunticondivisi.com oppure seguendo le lezioni, anche solo le prime, se puoi, oppure sfruttando la potenza dei ricevimenti o appure negli altri modi che spieghiamo all’interno del sistema Laurearsi Lavorando).

conciliare studio lavoro vita privata

Lo Studio Rovesciato è una strategia, un approccio che DEVI UTILIZZARE SEMPRE se vuoi studiare e lavorare laurearti VELOCEMENTE!

Non è opzionale.

Non è “in base all’esame”

Non è “ehhh ma nella mia facoltà…nella mia università…nel mio caso specifico”

Non mi interessa se studi e lavori full-time o e non puoi seguire tutte le lezioni.

Considerala come La Strategia ZERO per avere uno studio orientato all’esame.

Adesso passiamo alla regola n.3

REGOLA N.3 per studiare e lavorare con successo:  Tu non devi preparare esami, ma SESSIONI (Applicando Lo Studio Strategico)

Adesso viene il bello.

Seguimi!

Prima ancora di preparare esami, devi preparare sessioni (Appicando Lo Studio Strategico)

Lo dice la matematica.

Se dai un esame alla volta, sei già fuori corso.

(in un anno hai almeno 6 materie e solo 4 sessione, più o meno).

Quindi sei obbligato a preparare due o più esami a sessione.

Per fare questo, NON puoi commettere il grave errore nascosto dietro all’insuccesso della maggior parte di studenti che vanno fuori corso:

Pensare un esame alla volta.

Laurearsi mentre si lavora: se pensi un esame alla volta NON puoi preparare due o più esami contemporaneamente, organizzare e dividere lo studio e laurearti in tempo e velocemente

È vietato perché non ti consente di mettere in piedi nessuna strategia.

È un po’ come vivere alla giornata.

Non ti permette di darti obiettivi e raggiungerli.

Non hai una visione di massina e non sarai in grado di dare tanti esami a sessione con voti alti.

Quello che invece devi avere, è una Strategia di Sessione, che ti permette di PIANIFICARE LA SESSIONE e cioè avere:

  • Il piano A che prevede: la materia X al primo appello, la materia Y al secondo e la materia Z al terzo;
  • Il piano B che prevede: che la materia X va male a primo appello, allora al secondo faccio Y e al terzo di nuovo X (per esempio);
  • Il piano C che prevede: se la materia X va bene al primo ma Y va male al secondo, allora faccio…

E così via.

Capisci come cambia la visione di insieme?

Capisci che in questo modo riesci a definire bene le tempistiche, a organizzare lo studio e a dividerlo correttamente?

conciliare studio lavoro vita privata

Conclusione

Se ti domandi spesso come studiare e lavorare contemporaneamente, sappi che queste sono le 3 REGOLE D’ORO (di base) per riuscirci e dare più esami a sessione con voti alti.

Adesso che le hai scoperte,  sicuramente NON darai più esami a sessione, ma sono sicuro che nella tua mente si sono appena aperte delle nuove finestre a cui affacciarti e delle nuove logiche di ragionamento.

Ragionamenti “ovvi” a cui però, come capita all’inizio alla quasi totalità di studenti lavoratori che decidono di aderire ai nostri programmi di formazione, magari non avevi pensato.

Adesso sei sicuramente più consapevole ed eviterai errori madornali che possono compromettere il tuo percorso universitario e il successo futuro, a vita.

Ti è servito anche per conoscere la nuova realtà di Laurearsi Lavorando che fino a qualche minuto fa, era per te ignota.

Una realtà che non parla di

  • “studia divertendoti”;
  • “Studia meno”;
  • “prepara esamiin 3-4-5-7 giorni”;
  • “memorizza 2000 pagine al giorno”;

E altre cazzate simili dette da pseudo-fuffa-guru-coach dello studio universitario che spesso non sono neanche laureati.

Come avrai ben capito, sia io che Attilio (il mio compagno di avventure con il quale stiamo cercando di salvare la categoria degli studenti lavoratori), siamo sostenitori del farsi il culo come una pentola in ghisa e siamo i primi che dicono che in alcuni casi devi chiuderti in casa e studiare fino a sentirti male.

Non sempre, non come strategia di vita, ma in certi casi è indispensabile e va fatto.

È vero, all’interno del libro Come Laurearsi Velocemente e con Voti Alti spieghiamo come NON rinunciare alla vita sociale ma questo non significa “studiare divertendosi” e puttanate simili.

Non significa che allora puoi cogliere l’attimo, ubriacarti la sera prima dell’esame e sperare di ottenere risultati eccellenti perché “sei geniale” o “hai un metodo geniale”.

conciliare studio lavoro vita privata

Non c’è niente di geniale nell’essere dei cazzoni irresponsabili.

Anzi, sono proprio quelli che più prenderei a bastonate sui denti per farli svegliare un po’.

Ciò detto, ora che sei consapevole di tutto ciò e conosci questa nuova realtà che noi chiamiamo Mondo, devi prenderti la tua responsabilità.

La responsabilità di capire il prima possibile come funzionano certi meccanismi appartenenti al Sistema Universitario così da sfruttarli a tuo vantaggio, per avere voti più alti e laurearti velocemente (senza rincuniare ad un aspetto per ottenere l’altro).

E prima lo fai, prima realizzi il sogno di sentirti proclamare dottore e indossare la corona d’alloro da studente lavoratore che ha fatto più sacrifici di tutti i suoi colleghi (studenti normali) messi insieme.

Noi, tramite la Chat di Facebook, il Canale Youtube, La Pagina Facebook Laurearsi Lavorando e questo stesso Blog, ci sforziamo quotidianamente per arrivare a più studenti lavoratori possibili.

Ma alla fine la scelta è singolare.

C’è chi si muove e ottiene risultati e c’è chi sta fermo a raccontarsela.

Ognuno sta dalla parte che merita e si tiene i propri risultati.

Se vuoi migliorare già da oggi la tua vita, VELOCIZZARE il tuo pecorso universitario laureandoti velocemente e con voti più alti, superare più esami a sessione con voti più alti e vivere una vita degna dei tuoi enormi sacrifici, sappi che puoi incidere sui tuoi risultati AGENDO.

Ma devi compiere il primo passo.

È quello da cui parte tutto.

Fino ad ora abbiamo prodotto una valanga di contenuti gratuiti sul nostro Canale Youtube, sul Blog e sulla Pagina Facebook Laurearsi Lavorando.

Ti basta muovere le ditine, andarteli a cercare e assorbirli come una spugna.

Oppure puoi velocizzare l’apprendimento di tutte queste informazioni, accedendo a dei percorsi testati e collaudati da chi prima di te è riuscito a studiare e lavorare contemporaneamente prendendo voti alti e laureandosi velocemente per farti ottenere risultati eccellenti, con degli scopi specifici.

Quello fatto apposta per studenti lavoratori si chiama Laurearsi Lavorando ed è il nostro metodo testato per conciliare studio, lavoro e vita privata in modo efficace.

Lo stesso metodo che ci ha permesso di Laurearci velocemente in Economia e Giurisprudenza con 105 e 110 e lode.

Trovi spiegato cos’è in dettaglio cliccando qui sotto:

==> Presentazione Corso Laurearsi Lavorando

Mentre qui sotto trovi un video speciale e tutte le informazioni relative al corso:

==> Scopri di più sul Video-Corso Multimediale Laurearsi Lavorando

acquistare corso laurearsi lavorando

Leave a Reply

prova-corso

Vuoi scoprire i 3 Segreti per LAUREARTI VELOCEMENTE e con VOTI ALTI anche se Studi e Lavori?

INSERISCI IL TUO NOME E LA TUA MIGLIORE EMAIL

E ACCEDI SUBITO AI 3 VIDEO GRATIS!

Complimenti! Ti abbiamo inviato una email con il link al Video n.1 (controlla in SPAM)