Come passare gli esami universitari se studi e lavori: l’INCREDIBILE SCOPERTA che mi ha permesso di Triplicare il numero degli esami superati all’anno e di far schizzare la mia media verso l’alto – anche se prima di allora ero andato lento come una lumaca

So per certo che uno dei più grandi desideri che hai da studente lavoratore è quello di capire come passare gli esami universitari con voti più alti rispetto a quelli che prendi attualmente.

E questo perché hai intuito che, per avere senso, devi prendere una laurea col voto più alto possibile nel più breve tempo possibile.

Cioè: devi laurearti velocemente e con voti alti.

Se non fosse che prendere 28, 30 e 30 e lode agli esami e dare tutti gli esami previsti ogni anno in base al tuo piano di studi è una vera e propria impresa.

A maggior ragione, se studi e lavori!

Tanto che magari ci hai perso le speranze.

All’inizio del mio percorso universitario, anch’io avevo difficoltà a superare gli esami.

In particolare, riuscivo a prendere voti alti, ma… andavo lento come una lumaca!

Fino a che…

…non ho fatto un’Incredibile SCOPERTA che mi ha permesso di Triplicare il numero di esami universitari sostenuti ogni anno, facendo schizzare la mia media ponderata verso l’alto e concludere il mio percorso universitario con una laurea in Giurisprudenza presa in 5 anni esatti col voto di 110 e Lode!

Il tutto, studiando e lavorando contemporaneamente – anche full time!

So che ti sembra assurdo che una SINGOLA SCOPERTA abbia potuto incidere così tanto nel mio percorso universitario.

Ma ciò non importa.

Oltre al fatto che centinaia di studenti universitari possono testimoniare quanto le strategie mie e di Nicola possono mettere il turbo al percorso universitario di uno studente lavoratore – e qui sotto ti trovi alcune video testimonianze – oggi ho deciso di rivelarti questa Incredibile Scoperta GRATIS.

Vorrai credere alle loro parole?

Vuoi credere alle mie?

Avrai il coraggio di scoprire ciò che ha DAVVERO rivoluzionato la mia vita da studente lavoratore?

Tutto dipende da te.

Ma se la tua risposta a queste domande è “Sì”, allora non ti rimane che leggere fino in fondo ciò che ho da dirti.

conciliare studio lavoro vita privata

Come passare gli esami universitari: ecco come è cambiata la mia vita da studente lavoratore dopo aver fatto l’INCREDIBILE SCOPERTA che sto per rivelarti

Non dimenticherò mai quel pomeriggio…

…avevo appena finito di pranzare e mi trovavo sullo scooter di mio padre mentre mi accompagna nel mio usuale luogo di lavoro – il call center – e una notifica di una e-mail sul cellulare, mi faceva scoppiare il cuore nel petto.

Quel 30 e lode, appena caricato sul mio piano di studi, era per l’esame di Diritto Amministrativo che avevo superato quella stessa mattina.

Una materia da più di 2000 pagine e 19 crediti in totale, che faceva tremare le gambe al più preparato degli studenti universitari.

E che io avevo superato da qualche ora da studente lavoratore, con il più alto risultato che era possibile raggiungere.

Un senso di compiacimento mi riscaldava l’anima, e mi faceva sentire al sicuro.

Certo che ormai la strada che avevo imboccato fosse ormai quella giusta.

Detto tra noi: fin dal mio primo giorno all’Università, come passare gli esami universitari con voti alti non era stato un segreto per me.

Agli esami facevo quasi sempre un figurone, e non prendevo mai un voto più basso di 25.

Solo che… ero troppo LENTO.

(ai tempi non conoscevo nulla di tutto quello che spieghiamo all’interno del libro “Come Laurearsi Velocemente e con Voti Alti”)

Davo 1 materia a sessione in media, alle volte due, e questo rischiava alla lunga di mandarmi fuori corso.

Le cause?

Il poco tempo che avevo a disposizione per studiare sicuramente incideva.

Ma più che altro, e questo l’ho scoperto solo dopo mesi e mesi di sperimentazione su me stesso, il problema stava nel focus sbagliato che avevo.

Pensavo che superare l’esame significasse conoscere la materia

E che quindi il mio compito da studente universitario lavoratore fosse quello di studiare tutti gli argomenti, il più possibile, e sapere sempre di più, sempre meglio.

Il che era bellissimo: dimostrava un mio interesse forte per le materie che studiavo.

Ma mi portava fuoristrada, dimenticando il mio ruolo da studente universitario.

Che era quello di preparare esami universitari.

Tu potresti pensare: “scusa, ma non è la stessa cosa??”

NO.

Vedi, conoscere le materie che si studia è qualcosa che una persona può fare a prescindere dal frequentare un corso universitario o meno.

Ed è certamente una cosa che tu devi fare se ad esempio studi Giurisprudenza, Medicina o Architettura e vuoi diventare un bravo Avvocato, Medico o Architetto.

Ma il focus di uno studente universitario – specie se lavoratore – NON deve essere quello di sapere il più possibile di una materia.

(all’interno del Sistema Laurearsi Lavorando io e Nicola trattiamo in più video lezioni questo punto, svelando tecniche avanzate – di cui non posso parlarti in un singolo articolo – per dare esami velocemente con voti alti anche se hai poco tempo per studiare!)

conciliare studio lavoro vita privata

Il tuo focus deve essere sul PREPARARE ESAMI!

focus preparare esami universitari

>> Lo spieghiamo in dettaglio QUI

Lo so che può sembrare brutto concettualmente.

Molti, i più superficiali e chi non conosce la nostra filosofia, hanno addirittura criticato le informazioni che io e Nicola divulghiamo.

Forse troppo scomode, dato che abbiamo hackerato il Sistema Universitario, abbiamo capito le regole del gioco e le abbiamo sfruttate a nostro vantaggio.

Ma chi invece è stato così tanto intelligente da non fermarsi alle apparenze e si è spinto un po’ più in là, ha cambiato radicalmente i suoi risultati all’Università.

Seguimi…

Capire come passare gli esami universitari significa capire come preparare una prestazione.

Una performance in cui tu rispondi alle domande che il professore ti fa per come lui vuole che tu rispondi.

Te la ridico:

L’esame va bene se tu rispondi il più possibile come risponderebbe il professore se venisse interrogato al tuo posto.

Questo significa che tu NON devi conoscere la materia il più possibile – cosa che, sottolineo, farai da futuro PROFESSIONISTA – ma conoscere le esatte risposte alle domande che il professore ti farà.

Questa logica, orientata all’esame, è lo Studio Rovesciato: tu studi bene SOLO ciò che ti serve per l’esame, e tralasci tutto il resto

(Lo Studio Rovesciato è una delle 8+1 Strategie D’esame contenute all’interno del libro)

C’è il manuale di 1000 pagine che lo stesso professore consiglia MA che non chiede all’esame?

Non è roba per te: tu studi le dispense di 200 pagine, che sono quelle che chiede, e che contengono le sue esatte parole, gli esempi che fa, perfino gli errori che il professore fa quando parla – e che anche tu devi fare, perché per lui è giusto così!

PUNTO.

“Ma Attilio, non capisco: come farebbe il tuo diverso FOCUS sull’esame ad incidere ANCHE sulla tua media voti?”

Eh certo!

Perché se hai un Focus totale su ciò che REALMENTE serve, smetti di integrare la tua preparazione con più fonti – libro, dispense, appunti, slide, etc. – perché sai esattamente quali singole informazioni ti serve sapere per superare l’esame con un voto alto, e da dove prenderle.

E questo ti permette di andare dritto al punto, studiare solo quel materiale SENZA compromettere la qualità della tua preparazione e SENZA perdere tempo a studiare materiale inutile o superfluo per l’esame.

E’ esattamente lo Studio Rovesciato l’Incredibile Scoperta che più di tutte ha preso il mio povero piano di studi, con 4 esami in croce, e lo ha trasformato in un oggetto del desiderio per i più altruisti dei miei colleghi universitari.

Affamati di scoprire quale Sistema Informatico dell’Università avessi hackerato per riempirlo di 28, 30 e 30 e lode così velocemente.

Sì, perché non solo ho sostenuto tutti gli esami universitari dei due anni che mi mancavano, ma avevo recuperato tutti quelli che mi ero lasciato indietro negli anni scorsi.

Dando in meno della metà del tempo dei miei colleghi di corso NON lavoratori ESATTAMENTE il Triplo degli esami e aumentando addirittura la mia media ponderata, che mi ha assicurato il 110 e Lode all’esame di Laurea – superandolo in modo brillante e suscitando invidia da parte di chi mi aveva sempre detto che “lavorare e studiare contemporaneamente è impossibile”!

TIE’!

(e all’interno del Sistema Laurearsi Lavorando io e Nicola riveliamo la Ricetta Perfetta che, se applicata passo passo, ti permetterà di laurearti velocemente con voti alti da studente lavoratore – anche se finora hai avuto difficoltà nello studio!)

conciliare studio lavoro vita privata

Conclusione

Capire come passare gli esami universitari con voti alti da studente lavoratore è ASSOLUTAMENTE possibile se hai i giusti strumenti per farlo.

Ormai da anni condivido insieme a Nicola questa e altre Preziose Scoperte che abbiamo fatto e che ci hanno permesso di laurearci velocemente e con voti alti da studenti lavoratori con tutti gli studenti universitari che vogliono replicare i nostri stessi risultati.

Come?

Se studi all’Università e NON lavori, attraverso due strumenti:

  1. Il libro “Come Laurearsi Velocemente e con Voti Alti”, in vendita su Amazon, uno dei più letti e recensiti nella categoria Educazione – più di 60 recensioni a 5 stelle;(puoi anche scaricare l’estratto GRATUITO del libro cliccando qui!)
  2. Il Video Corso “Sessione col Botto!” – il primo Video Corso in Italia che ti insegna come preparare due o più esami contemporaneamente e dividere lo studio.

Se sei uno studente lavoratore, invece, tramite il Sistema Laurearsi Lavorando – il Video Corso in 96 video lezioni e in 20 ore di formazione che ti insegna a dare più esami con voti più alti se studi e lavori e a conciliare studio, lavoro e vita privata IN MODO PROFITTEVOLE.

Se ad oggi non hai i risultati che vuoi all’Università, a prescindere se tu prendi ottimi voti ma vai lento – come facevo io – oppure non riesci a dare esami – come Nicola all’inizio – ti servono gli strumenti giusti per dare un’accelerata al tuo percorso universitario.

Questi strumenti li trovi nelle risorse che ti ho indicato.

Adesso la scelta è soltanto TUA.

Puoi decidere di investire su te stesso, e iniziare a cambiare la tua resa universitaria e riempire anche il tuo piano di studi di 28, 30 e 30 e lode – come hanno fatto i nostri studenti.

Oppure stare fermo dove sei, che alla fine stai bene come stai.

Spero che tu faccia la scelta giusta per te.

acquistare corso laurearsi lavorando

Ad un futuro degno degli enormi sacrifici che stai facendo!

Attilio Cordaro

 

PS: Con l’occasione ti segnalo le nostre risorse principali, magari sei nuovo nel nostro mondo:

1. Il video-corso Laurearsi Lavorando

2. Il video-corso gratuito “I 3 segreti che ci hanno permesso di conciliare studio, lavoro e vita privata e laurearci velocemente e con voti alti”

3. Il Canale Youtube

4. Il Video-Corso “Sessione Col Botto” per preparare due o più esami contemporaneamente (contenuto anche in Laurearsi Lavorando)

5. Il libro “Come Laurearsi Velocemente e con Voti Alti” e l’estratto gratuito.

E, ovviamente, il Blog da cui stai leggendo questo articolo 😉

Leave a Reply

prova-corso

Vuoi scoprire i 3 Segreti per LAUREARTI VELOCEMENTE e con VOTI ALTI anche se Studi e Lavori?

INSERISCI IL TUO NOME E LA TUA MIGLIORE EMAIL

E ACCEDI SUBITO AI 3 VIDEO GRATIS!

Complimenti! Ti abbiamo inviato una email con il link al Video n.1 (controlla in SPAM)