Come laurearsi in tempo se studi e lavori: le uniche 3 cose da fare per farcela!

Benvenuto nel Blog di Laurearsi Lavorando! Nell’articolo di oggi ti mostrerò le 3 uniche e semplici cose che devi tenere in considerazione se vuoi capire come laurearsi in tempo se studi e lavori, hai tanti esami da recuperare ma sei intenzionato a laurearti il prima possibile col voto più alto che puoi, evitando di rimanere impantanato all’Università.

(Eh sì, perché il rischio è proprio quello!)

Adesso, prima di iniziare ad addentrarci nell’articolo, breve reminder su un aspetto importante: il tuo ruolo da studente universitario è quello di preparare il maggior numero di esami nel minor tempo possibile.

Ora, se non ci riesci, a meno che tu non faccia un cazzo – ma sinceramente se studi e lavori è perché sei una persona ambiziosa e questa opzione la escluderei se sei d’accordo – le difficoltà sono dovute al fatto che NON sai come si fa a laurearsi in tempo.

So che stai pensando:

“ma perché, esiste un certo modo, una ricetta per NON laurearsi in ritardo???”

Sì, ESISTE.

E’ la stessa che mi ha permesso di laurearmi in 5 anni esatti in Giurisprudenza con 110 e lode, facendo mangiare la polvere a chi studiava soltanto, mentre lavoravo dalle 8 alle 10 ore al giorno come agente assicurativo, facendo ammutolire del tutto chi non aveva MAI creduto che potessi farcela!

E voglio farti i miei complimenti: perché, vuoi perché ci segui da un pò e leggi costantemente i nostri articoli, vuoi per fortuna – anche quella serve nella vita! – sei atterrato nell’articolo del Blog giusto.

Segui passo passo quello che ti dirò e il numero dei tuoi esami, la tua media e la tua autostima schizzeranno verso l’alto.

Andiamo!

conciliare studio lavoro vita privata

Come laurearsi in tempo: la prima cosa che devi fare per farcela

La prima cosa che devi fare se vuoi capire come si fa a laurearsi in tempo da studente lavoratore, a prescindere se tu lavori part-time o full-time, fai la triennale o la magistrale, è pianificare.

Sì, PIANIFICARE.

Ma che significa pianificare?

Molti pseudo-fuffa-coach dello studio universitario – e non solo – che si spacciano per “eshperti di apprentimento” oppure “eshperti di pianificazione” che puoi trovare in giro per il web, sparano cazzate senza senso che non possono aiutarti nello studio.

Perché non possono?

Perché non sono MAI stati degli studenti lavoratori e NON sanno di conseguenza cosa serve ad uno studente lavoratore.

La vera definizione di pianificazione è assegnare delle attività a dei blocchi di tempo, e dei blocchi di tempo a delle attività.

E per oggi non ti interessa: perché questa è la definizione GENERALE di pianificazione.

Oggi voglio parlarti della pianificazione dei tuoi esami universitari.

Ti spiego tutto tramite un esempio pratico.

Mettiamo che tu faccia una Magistrale, che prevede da piano di studi 35 esami totali.

35 esami diviso 5 anni (una Magistrale tanto dura) significa che tu devi sostenere in media 7 esami l’anno.

Ipotizzando che ogni anno accademico tu hai a disposizione 4 diverse sessioni d’esami, significa che, a sessione, tu devi sostenere 1,75 esami.

Il che significa che ci sono sessioni in cui dovrai sostenere almeno 1 esame, altre che dovrai farne almeno 2 per non andare fuori corso.

Ora, ipotizziamo che tra un appello e l’altro della sessione tu hai in media 7 giorni – non tutte le 4 sessioni avranno più di un appello, ma seguimi: è un esempio per capirci.

Sarai d’accordo con me che per la stragrande maggioranza di materie universitarie 7 giorni non sono un cazzo per preparare una materia da zero!

E questo significa solo una cosa: che per quelle sessioni in cui tu devi preparare almeno 2 materie, tu dovrai studiare, allo stesso tempo, le due materie insieme.

BOOOOM!

Con un semplice calcolo matematico, ho eliminato tutta quella folla di studenti universitari che dicono:

“Eh, ma è impossibile dedicarsi alla preparazione di due o più esami universitari contemporaneamente!”

NO CARO MIO!

Non solo è POSSIBILE (io e Nicola ce l’abbiamo fatta alla grande e insegniamo agli studenti a fare lo stesso), ma è ASSOLUTAMENTE NECESSARIO se uno studente NON vuole laurearsi in ritardo.

Come vedi però, siamo arrivati a questa conclusione attraverso una fase di pianificazione degli esami, cioè una fase in cui abbiamo stabilito quante materie dare a sessione.

Dopo aver fatto questo, però, dobbiamo passare alla seconda cosa che ti serve per laurearti in tempo

conciliare studio lavoro vita privata

Come laurearsi in tempo: la seconda cosa che ti serve per farcela!

La seconda cosa che ti serve per capire come laurearsi in tempo da studente lavoratore è quali esami abbinare tra di loro.

Forse non lo sai, ma non tutti gli esami sono UGUALI.

Piccola ma doverosa premessa: io parlo di esami per un motivo.

Tu non prepari materie. tu non prepari “Biologia I”, “Fisica I”, ma prepari “l’esame di Biologia I”, “l’esame di Fisica I”, che è diverso – ma questo lo approfondisco in un altro articolo, sennò metto troppa carne al fuoco.

Per riuscire a dedicarti alla preparazione di due o più esami universitari contemporaneamente, devo necessariamente capire come abbinarli al meglio per evitare di pianificare di dare due esami, ma poi NON riuscire a prepararli in tempo.

Quali sono le tipologie d’esami che posso trovarmi davanti?

Sono 4: ci sono esami facili, esami che sono fattibili, esami lunghi e pesanti ed esami difficili.

Te lo ripeto:

ESAMI FACILI, FATTIBILI, LUNGHI E PESANTI, DIFFICILI.

Si tratta di 4 diverse tipologie d’esami, NECESSARIE per capire come laurearsi in tempo

Ora, per ogni tipologia d’esame hai due diverse opzioni: hai tanto tempo per poterlo preparare, oppure poco tempo.

E a seconda se l’esame è di una tipologia rispetto ad un’altra, o se hai poco tempo, tanto tempo, devi adottare una diversa strategia per prepararlo.

Quindi hai: 4 tipologie d’esami X 2 diverse opzioni (tanto tempo o poco tempo) = 8 diverse strategie che puoi adottare per preparare l’esame.

Mi segui?

Perfetto.

A queste 8, si aggiunge una 9ª strategia, che è più che altro una forma mentis che devi acquisire, una mentalità che devi fare tua quando prepari gli esami, e che vale sempre.

E arriviamo così a 8+1 Strategie d’Esame (la +1 è la strategia generale che ti dicevo).

Ora, non sto qui a spiegarti tutte le 8+1 Strategie d’Esame sennò non scrivo un articolo, ma un libro, e quello io e Nicola lo abbiamo già scritto: si tratta di “Come Laurearsi Velocemente e con Voti Alti”, lo trovi su Amazon e ha più di 60 recensioni a 5 stelle nel momento in cui scrivo questo articolo.

Puoi cliccare qui e controllare con i tuoi stessi occhi se non ci credi.

Queste stesse strategie le affrontiamo nel profondo all’interno del Sistema Laurearsi Lavorando, che se non lo sai è una metodologia per dare più esami con voti più alti se studi e lavori.

Si tratta di un video corso online di 96 lezioni video che paghi una volta e puoi vedere e rivedere tutte le volte che vuoi – questa la spiegazione in tre righe!

In ogni caso, se comprerai prima il libro o il corso, finirai per comprare entrambi perché rimarrai senza parole dopo i contenuti che troverai al loro interno ahahaha

Ma tornando a noi: quindi, la seconda cosa è capire quali sono queste strategie d’esame.

Come faccio io ad abbinare al meglio le materie?

La risposta sono le 8+1 Strategie.

Ti dirò di più: una volta che conoscerai le 8+1 Strategie d’Esame ti renderai conto che puoi dare assolutamente più di 2 materie a sessione.

Sì, proprio così!

Capirai che avevi un potenziale inespresso, dovuto al fatto che ti mancavano gli strumenti per poter dare più esami possibili con voti alti, e che adesso che ce li hai, dato che la determinazione e l’impegno non ti manca, “rischi” di dare 3, 4, addirittura 5 materie a sessione!

Pianooooo.

Piano Campione!

Ancora non abbiamo finito.

Passiamo alla terza cosa che devi sapere se uno studente vuole capire come laurearsi in tempo da studente lavoratore

conciliare studio lavoro vita privata

Come laurearsi in tempo: la terza cosa che ti serve per farcela!

La terza cosa che ti serve per capire come laurearsi in tempo da studente lavoratore è mettere in atto la tua pianificazione degli esami.

Cioè, dopo aver pianificato gli esami da dare ad ogni sessione e dopo aver abbinato le materie tra di loro al meglio e applicato le strategie che io e Nicola spieghiamo, l’unica cosa da fare per portarti a casa da ogni sessione il maggior numero di materie possibili è la pianificazione.

Molto spesso, anche tra i nostri studenti avanzati, non tutti riescono ad avere risultati, mentre altri ne hanno di fantastici.

Cos’è che fa la differenza?

Le informazioni?

No, quelle sono le stesse nei due diversi casi.

La differenza VERA la fa il fatto che alcuni applicano tutto ciò che diciamo, altri:

  • prendono sottogamba le informazioni
  • si sopravvalutano
  • si sottovalutano
  • iniziano a dire “sì, ma quello che voi dite non vale per la mia facoltà. La mia facoltà è differente!”
  • “sì ma io non sono portato per…”
  • “io c’ho già provato una volta e non ha funzionato…”

O semplicemente, se la raccontano.

E questo sabota la produzione dei risultati nella loro vita da studente lavoratore.

In sostanza, viene meno l’applicazione delle informazioni.

Solo che se viene meno quella, tu puoi pure pianificare tutto, puoi pure essere un asso ad abbinare gli esami, ma poi concretamente il tuo piano di studi non può riempirsi di 28, 30 30 e lode.

Perché tu fai da ostacolo a te stesso, e ti stai mettendo i bastoni tra le ruote da solo.

Capito?

Spero di sì!

Perché se questo ti è chiaro, e metterai in atto le 3 uniche cose che ti ho detto, farai un balzo enorme in avanti verso il tuo traguardo che è la laurea.

Conclusione

Le uniche 3 cose da tenere in considerazione se vuoi capire come si fa a laurearsi in tempo e con voti alti da studente lavoratore sono queste:

  1. Pianificare gli esami universitari da dare ad ogni sessione;
  2. Capire come abbinare le materie tra di loro e dedicarti alla preparazione di due o più esami universitari contemporaneamente – e qui ti servono le 8+1 Strategie d’Esame;
  3. Mettere in atto la pianificazione e seguire i tuoi progressi.

Fare questo farà DAVVERO e una volta per tutte la differenza nel tuo percorso universitario da studente lavoratore.

Ti ricordo che le risorse a cui attingere le informazioni che ti servono per far schizzare verso l’alto il numero degli esami e la tua media voti sono:

Per oggi è tutto, ciao e alla prossima!

acquistare corso laurearsi lavorando

Ad un futuro degno degli enormi sacrifici che stai facendo

Attilio Cordaro

Leave a Reply

prova-corso

Vuoi scoprire i 3 Segreti per LAUREARTI VELOCEMENTE e con VOTI ALTI anche se Studi e Lavori?

INSERISCI IL TUO NOME E LA TUA MIGLIORE EMAIL

E ACCEDI SUBITO AI 3 VIDEO GRATIS!

Complimenti! Ti abbiamo inviato una email con il link al Video n.1 (controlla in SPAM)